Come sostituire una vecchia televisione

Come sostituire una vecchia televisione

Gli anni passano, ed insieme a loro passano anche le vecchie tecnologie, che sono cambiate di anno in anno. Infatti, la tecnologia, negli ultimi anni è stata protagonista di un’evoluzione senza precedenti, che ha coinvolto tutti gli ambiti e i settori, da quello delle automobili e della medicina, fino ad arrivare dritta nelle nostre case, con tutti gli elettrodomestici e dispositivi vari che ci ritroviamo ovunque. Altri meno importanti, altri invece indispensabili, senza i quali non riusciamo a farne a meno. Tra i dispositivi presenti nelle nostre case, a cui difficilmente possiamo, e sappiamo rinunciare, rientra la cara e vecchia televisione. Ebbene si, la TV è ancora l’elettrodomestico per eccellenza, quello che non può e non deve mancare nel salotto di ogni italiano, possiamo rinunciare alla lavastoviglie, all’asciugatrice, ma non alla televisione. Questo immancabile elettrodomestico è entrato a far parte delle nostre vite più di 70 anni fa, e da quel giorno non ci ha più lasciato, diventando parte integrante della famiglia e, cosa più importante, era l’unico mezzo con il quale il mondo entrava nelle case delle persone, in passato più che mai. Le prime tv erano in bianco e nero, grandi, pesanti e anche brutte da vedere. Fino agli ultimi anni del 1990 le televisioni sono rimaste pressoché identiche nel corso del tempo, hanno introdotto solo le immagini a colori, ma per il resto si sono sempre portate dietro il famoso tubo catodico. Poi, nel 1997, ecco che uscì sul mercato la prima televisione a schermo piatto al plasma, che portò un nuovo modo di concepire la tv, che da quel momento ha visto un’evoluzione tecnologica incredibile. Infatti al giorno d’oggi, purtroppo, una televisione che ha 5-6 anni di onorata carriera sulle spalle, risulta essere già vecchia, e si incomincia a pensare subito con quale ultima tv uscita si può sostituire. Sul mercato oggigiorno sono presenti svariate tipologie di televisori, di tutte le dimensioni, con qualsiasi tecnologia e, soprattutto per ogni tasca. Se anche voi avete deciso che è arrivato il momento di mandare in pensione la vostra vecchia tv, che sia perché ormai è arrivata la sua ora o, solamente perché volete l’ultima tecnologia in ambito di schermi, andiamo e vedere insieme tutte le varie opzioni che il mercato ci mette a disposizione per scoprire quale più rispecchia le vostre esigenze e, soprattutto, le vostre tasche!

Quali aspetti considerare nell’acquisto di una nuova televisione?

L’acquisto di una nuova TV può sembrare per molti una cosa banale ma, se ci pensiamo bene andremo ad acquistare il cuore pulsante del nostro salotto, o meglio della nostra casa, davanti il quale passeremo molte ore al giorno. La prima cosa da considerare e, anche quella più importante, su cui poi verteranno tutte le altre, è l’uso effettivo che andrete a fare della TV, ossia cosa desiderate farci e quanto tempo verrà davvero utilizzata e, soprattutto, in che modo. Infatti, l’uso che andrete a farne è il punto fondamentale nella scelta della TV giusta per voi, senza incorrere in inutili sprechi di denaro comprando qualcosa che in realtà non vi serve. Al momento dell’acquisto di una nuova televisione sono molti i fattori da considerare, alcuni più rilevanti ed altri meno, per informazioni veramente dettagliate visitate questo link: https://www.domoticafull.it/miglior-tv-smart/.

Le dimensioni

Primo tra tutti sono le dimensioni, 32″, 43″, 50″, 55″ e così via, fino ad arrivare a dimensioni davvero importanti. La decisione della grandezza si basa per lo più sullo spazio che avete a disposizione, e non tanto sulla differenza di prezzo tra le tv più piccole e quelle più grandi. Infatti, un tempo, le TV di grandi dimensioni, ad esempio 50″, avevano prezzi molto più alti rispetto a quelle di grandezze inferiore, motivo per il quale in molti desistevano dal comprare una TV grande, preferendone una di dimensioni più piccole. Oggi invece il “gap” tra le televisioni grandi e quelle piccole è molto diminuito, motivo per il quale è sempre meglio acquistare la tv più grande, spazio permettendo ovviamente. Oggi le dimensioni minime per una televisione, se avete spazio, è di 50″, ma se potete salire di dimensioni ben venga. Infatti tra una televisione da 43″, ed una da 50″ la differenza di prezzo in alcuni casi è di solo poche decine di euro, ma la grandezza è notevolmente differente. Inoltre non vi lamenterete di certo del fatto di aver comprato una televisione troppo grande, cosa che potrebbe accadere acquistando una tv più piccola.

Tecnologia del pannello

Secondo punto molto importante da considerare è la tecnologia dello schermo, fondamentale per godere di un’ottimale visione delle immagini. Al momento il mercato ci propone tre principali tecnologie di schermi per tv, quella LED, quella OLED ed infine quella QLED. Incominciamo con il dire che queste tecnologie sono tutte molto valide, e sono in grado di offrirvi delle immagini sempre molto nitide e definite, con neri profondi e colori impeccabili. Le differenze infatti sono tanto minime quanto importanti, e tutto dipende da che uso avete intenzione di fare della televisione, e sopratutto quanto tempo avete intenzione di passare davanti ad essa. Infatti se siete tipi che passano giornate intere davanti la tv a guardare film o serie televisive allora avrete bisogno di uno schermo con tecnologia OLED o QLED, che risultano essere i migliori pannelli presenti sul mercato, capaci di donare contrasti impeccabili e neri profondi, una vera goduria per gli occhi. Se invece siete tipi che passano solo qualche ora la sera, magari dopo cena sul divano, a guardare la TV potrebbe andare benissimo un televisore con pannello con tecnologia LED, magari con risoluzione FULL-HD o 4K, il quale vi donerà immagini sempre molto definite, con colori accesi e neri molto scuri, concedendovi anche di risparmiare qualcosa in termini di prezzo, senza però rinunciare a nulla, mantenendo così un ottimo rapporto qualità prezzo.

Risoluzione dello schermo: un importante fattore da considerare

E la risoluzione dello schermo? Questo aspetto, spesso confuso con la tecnologia del pannello, è importantissimo in quanto più ampia è la risoluzione e migliore sarà la definizione e il dettaglio dell’immagine. Questo vuol dire che le TV 4K Ultra HD offrono dettagli molto più precisi e linee più morbide rispetto ad un pannello HD. Infatti, anche qui troviamo tre principali risoluzioni, quella HD READY, quella FULL HD, ed infine quella 4K UHD. Anche in questo caso la scelta della risoluzione va molto in base all’uso che farete della televisore, e a cosa pretendete. Di solito per aver un buon compromesso in termini di rapporto qualità prezzo, si decide di prendere una televisione con tecnologia LED, e non OLED o QLED, ma con una risoluzione in 4K UHD, così da avere sempre un’ottimo pannello, adatto davvero a tutte le esigenze.

Televisione con funzionalità intelligenti e quindi smart

Sicuramente oggigiorno si parla molto di televisioni sempre più smart, cioè in grado di eseguire operazioni vicine a quelle di computer o smartphone. Questo aspetto, da molti sottovalutato, o addirittura sconosciuto, ma estremamente importante, è quello della tipologia del sistema operativo installato nella tv. Infatti anche le televisioni, come i computer e gli smartphone, hanno al loro interno un sistema operativo, il quale consente al dispositivo di effettuare le più svariate operazioni, come può essere navigare in internet, guardare serie televisive in streaming direttamente sulle piattaforme dedicate, scaricare applicazioni o connettere periferiche esterne direttamente alla tv. Ogni produttore equipaggia le proprie televisioni con il suo sistema operativo, quindi ne possiamo trovare a decine. Sicuramente quello più completo risulta essere android, mentre quello più bello graficamente è di sicuro WebOS. Ci sono anche altri sistemi operativi altrettanto validi, come quello ad esempio quello Saphi, che però presentano un loro ecosistema, e sono di conseguenza più “chiusi”. Ovviamente questo potrebbe interessarvi soprattutto se intendete fare un uso intenso e completo della tv, mentre non è poi così rilevante se ne fate un uso standard.

Classe energetica e consumi

Ultimo, ma non per importanza, è quanto consuma una televisione. Anche le tv, infatti, come tutti gli elettrodomestici sono classificati in classi energetiche, che indicano il consumo del dispositivo. Più la classe è alta, ad esempio A+, A++ e così via, meno inciderà sulla vostra bolletta. Più la classe è bassa, A,B,C più il costo della bolletta sarà influenzato dall’uso del televisore. Molti sottovalutano questo aspetto importantissimo, che se valutato bene può permettere di risparmiare veramente molti soldi in corrente.

Che tipo sei? Qual’è la migliore Tv per te?

Come abbiamo potuto vedere non esiste una scelta definitiva o uguale per tutti. Infatti ogni televisione è perfetta in base alle vostre esigenze, necessità, gusti e tasche. Se cercate il meglio del meglio e non avete limiti di budget potete puntare su una tv QLED, di almeno 65″, con risoluzione in 4K HDR, portandovi a casa una gran bel dispositivo, trasformando il vostro salotto in un cinema. Se invece desiderate comunque un ottimo televisore, senza però dover prosciugare il portafogli ci sono moltissime alternative valide in commercio, ognuna delle quali si adatta al meglio alle vostre esigenze. Fortunatamente i tempi sono cambiati e il mercato ci mette a disposizione una sempre più vasta gamma di prodotti di qualità, a prezzi sempre più competitivi, il che ci da modo di portarci a casa dispositivi brillanti e duraturi con un occhio al risparmio, il che non fa mai male.