Come scegliere un computer portatile?

Come scegliere un computer portatile?

Con l’avanzare della tecnologia, il “gap” tra portatili e pc desktop piano piano sta diminuendo, sia grazie ai nuovi processori Kaby Lake, sia grazie alle nuove schede video Nvidia GTX 10XX. Spesso si sente parlare di notebook da gaming, ovvero per giocare, ma come ben sappiano ne esistono di tutte le tipologie, più grandi, più piccoli, più potenzi, più duraturi e via dicendo.



In questo articolo vedremo, in maniera schematica, come si sceglie il portatile giusto per ogni esigenza seguendo una “scaletta” ben precisa.

Fattori da considerare

Utilizzo: questo è sicuramente il punto fondamentale. Come già espresso nel primo paragrafo, di portatili ne esistono di tutti i tipi e si differenziano sostanzialmente dal tipo di utilizzo. Facciamo l’esempio di uno studente universitario il quale, ha bisogno di un dispositivo compatto, massimo 13 pollici (in questa pagina è possibile consultare i migliori della categoria), da portare con se con notevole facilità e che allo stesso tempo abbia una buona autonomia, per un utilizzo continuativo durante una intera giornata fuori casa. Al contrario, un fotografo dovrà utilizzare un notebook dal display molto ampio, solitamente 15-17 pollici, molto potente ma con minore autonomia. In definitiva, una volta definito l’utilizzo possiamo passare alle componenti.

Componenti: come abbiamo detto, l’utilizzo è il fattore principale poichè da quello andremo scegliere il portatile con determinate caratteristiche. Ricollegandoci agli esempi precedentemente illustrati, lo studente universitario ne farà sicuramente un utilizzo blando, basato su navigazione web e programmi come Office e allo stesso tempo necessita di una buona autonomia quindi, il processore dovrà essere a risparmio energetico, non per forza dalla grande capacità di calcolo, anche solo con la scheda video integrata, con anche circa 4 GB di RAM e magari un SSD per velocizzare i vari programmi; non deve mancare infine una ottima batteria.

Invece, per un utilizzo più professionale come per il fotografo, le componenti devono essere più prestanti, con una scheda video dedicata di ultima generazione, un processore dalla ottima velocità di calcolo quad core accompagnato da almeno 16 GB di RAM, indispensabile per programmi di editing video e di grafica. Il tutto accompagnato da un display dai colori il più veritieri possibili.

Prezzo: il prezzo è la conseguenza delle componenti. Da un minimo di circa 200€, possiamo arrivare a cifre astronomiche, anche oltre i 3-4000€. Se per un utilizzo casalingo è possibile spendere decisamente poco, per chi lavora con il computer non può andare al risparmio. Per fortuna, negli ultimi mesi i prezzi dei portatili sono in continua discesa grazie all’uscita di nuovi modelli e tecnologia. Ora con 1000€ possiamo trovare dei modelli con SSD, GTX 1050, processore di settima generazione Kaby Lake, 16 GB di RAM e molto altro, cosa impensabile anche 6 mesi fa.